CABO SAO VICENTE - PORTUGAL -

Capo San Vincenzo. Portugal.


Un posto meraviglioso, con bellissime, alte scogliere a picco sul mare, battute dalla forza del vento e del mare, onde altissime che si infrangono sulle scogliere, il fascino del faro, l'ululato del vento..... Uno spettacolo unico.

Questo roccione in primo piano è il punto più a ovest dell’Europa. Una strada curvosa e vedo dall’alto l’oceano Atlantico in un normale giorno di vento. La mia barca di 6 mt.è ormeggiata nel vicino porto di Sagres. Mi è chiaro che l’intenzione di partire da qui per le Azzorre sarebbe una pazzia: le isole sono a circa 800 miglia e sono poste più a nord e da questa altezza si vede che vento e corrente marina corrono a sud. La mia barca, la storica Alpa 21 è solo una 6 metri, anche se il mare fosse costantemente tranquillo per 8 giorni, non riuscerebbe ad arrivare: impensabile risalire di bolina il vento e corrente contraria per 800 miglia con un 6 metri.
Rinvio la visita alle isole Azzorre ad un’altra occasione.

Notevole la pesca dalla cima di Punta di Capo San Vincenzo: un gruppo di pescatori lancia l’esca con la canna con uno slancio notevole per superare di qualche metro la sporgenza alla base della parete perché l’esca giunga in mare. E’ una pesca veramente sportiva, si maneggiano canne lunghissime;
le cronache locali dicono che più pescatori sono caduti in mare da quell’altezza .
L'occasione di approdare alle Azzorre, nell'isola di Faial, l'èbbi tre anni dopo:
sul mio libro, ma anche sul sito, vi è la foto sull’isola Faial e della sua celebre banchina dove cammino presso i murales dipinti da tutte le barche a vela che sostarono durante la rotta di ritorno dalle Antille verso l'Europa del nord o vertso Gibilterra per il Mediterraneo.



 
Condividi su Facebook