QUANDO UN CONOSCENTE MI CHIEDE PERCHE' NON CREDO.



Rispondo: a me non piacciono quelli che si comportano bene per paura di finire all’inferno. Preferisco quelli che si comportano bene perché amano comportarsi bene.
Non mi piacciono quelli che sono buoni per piacere a Dio. Mi piacciono quelli che sono buoni perché sono buoni.

Non mi piace rispettare i miei simili perché sono i figli di Dio, ma perché sono esseri che sentono e che soffrono.
A me non piace sentirmi in comunione con un gruppo di persone stando zitto dentro una chiesa ascoltando una funzione.

Mi piace sentirmi in comunione con un gruppo di persone guardando i miei amici negli occhi, parlando con loro, e guardando il loro sorriso.

Non mi piace emozionarmi davanti alla natura perché Dio l’ha creata così bella. Mi piace emozionarmi perché è così bella.

Non mi piace consolarmi della morte pensando che Dio mi accoglierà
.M piace guardare con affetto a sorella morte.

Non mi piace ringraziare Dio, ma mi piace svegliarmi il mattino e - quando navigavo negli oceani - guardar e il mare e ringraziare il vento, le onde, il cielo che mi fa vivere, il sole che si alza.

A me non piacciono quelli che dicono che il mondo l'ha creato Dio perché penso che nessuno di noi sa da dove viene il mondo ; penso che chi dice di saperlo si illude; preferisco guardare in faccia il mistero tremendo, sentire l'emozione così non occorre cercare di coprirla con delle favole.

A me non piacciono chi mi spiegano da dove viene e dove si trova Dio così sanno dove stà la Verità, così penso che siano ignoranti come mè.
:
Rispondo: a me non piacciono quelli che si comportano bene per paura di finire all’inferno. Preferisco quelli che si comportano bene perché amano comportarsi bene.

Non mi piacciono quelli che sono buoni per piacere a Dio. Mi piacciono quelli che sono buoni perché sono buoni.

Non mi piace rispettare i miei simili perché sono i figli di Dio, ma perché sono esseri che sentono e che soffrono.

A me non piace sentirmi in comunione con un gruppo di persone stando zitto dentro una chiesa ascoltando una funzione. Mi piace sentirmi in comunione con un gruppo di persone guardando i miei amici negli occhi, parlando con loro, e guardando il loro sorriso.

Non mi piace emozionarmi davanti alla natura perché Dio l’ha creata così bella. Mi piace emozionarmi perché è così bella.

Non mi piace consolarmi della morte pensando che Dio mi accoglierà. Mi piace guardare con affetto a sorella morte.

Non mi piace ringraziare Dio, ma mi piace svegliarmi il mattino e - quando navigavo negli oceani - guardar e il mare e ringraziare il vento, le onde, il cielo che mi fa vivere, il sole che si alza e ogni sera s'immerge nel mare cambiando mille cori nel tramonto.

A me non piacciono quelli che dicono che il mondo l'ha creato Dio perché penso che nessuno di noi sa da dove viene il mondo ; penso che chi dice di saperlo si illude; preferisco guardare in faccia il mistero tremendo, sentire l'emozione così non occorre cercare di coprirla con delle favole.

A me non piacciono chi mi spiegano da dove viene dove si trova Dio: sanno dove stà la Verità, così penso che siano ignoranti come mè.

Mi piace parlare agli amici, provare a consolarli se soffrono. Ho imparato da mia moglie a parlare alle piante, dar loro da bere se hanno sete.
Nelle notti di navigazione ho amato le stelle, amiche di coloro che navigano sotto il loro celo nella notte.







 
Condividi su Facebook