NUOVE CONSIDERAZIONI.

C’è chi si accontenta di vivere il tran-tran quotidiano e chi no. Io sono fra quelli che non si realizzerebbero mai in un gruppo, nella monotonia di tutti i giorni; ho bisogno di evadere, di incontrare la solitudine... Si crede che solitudine significhi angoscia, per me non è così: è un momento positivo, prezioso, un’occasione per guardarmi dentro, giudicarmi, capirmi o almeno di tentare di farlo. La solitudine acutizza la sensibilità ed amplifica le emozioni. L’angoscia si prova quando si è immersi in un mare di gente e non si riesce a dialogare.

Walter Bonatti


Perchè scimiottare i giovani, quando si possiede una ricchezza di esperienze che moltissimi di
loro possono soltanto sognarsi ? Adesso sono vecchio e libero dalle costrizioni del tempo.
Questo è stato il dono + grande: VIVERE.
Conoscere l'aria, la luce del sole, il volo degli uccelli,il rumore delle onde. Ragiungere altri continenti con una barca spinta dal vento. L'ombra degli alberi. L'amicizia e l'amore.
La vecchiaia non è che un piccolo scotto da pagare.
Amo il mio passato. Amo il mio presente, non mi vergogno di ciò che ho avuto: la giovinezza; non sono triste perchè non ce l'hò più.
Colui che rischia e fallisce può essere perdonato. Colui che non rischia mai e non fallisce mai è un fallimento completo.

Bruno Roversi


 
Condividi su Facebook