LA STELLA COMETA.

La barca a vela fila veloce e sento solo lo scroscio sommesso dell'onda offesa dalla prua.Il sonno interrotto deve subito essere vinto.
La ruota del timone rimarrà nelle mie mani fino all'alba ed ora la flebile luce rossa della bussola mi dice che la rotta è 260 gradi,la stessa da 5 giorni,un pò più giù di ponente.
La linea dell'equatore è a nord da più d'una settimana.
Innesto il pilota automatico e guardo il cielo. Una stella cometa mi appare con la lunghissima coda estesa in un terzo del firmamento, nero e pieno di stelle, sfilacciandosi poi nel luccichio degli altri corpi celesti.
Rimango letteralmente a bocca aperta: questa emozione di vedere una cometa in pieno Oceano Pacifico mi ripaga di tutte le notti vissute in mare,della fatica dei lunghi trekking nei paesi Himalayani nel periodo in cui organizzavo viaggi avventura.............
Questo è un piccolo condensato di un racconto del mio libro
"racconti di mare e di terre lontane"


 
Condividi su Facebook