LA LUCE E IL BUIO

- La luce e il buio –

Pensieri nati nei lunghi tempi delle navigazioni oceaniche.
La sera porta il Sole a morire all’orizzonte, nella luce rossa del tramonto.
Il nuovo giorno, colorato dai riflessi dell’aurora, colpisce l’occhio dell’uomo con la violenta luce del Sole.
La sera il Sole, quando cala nel mare, rosso al tramonto, dona un momento di dolce malinconia, e rallegra poi col brillare delle lontane stelle, mondi di luce per altri pianeti.
La stella Polare indica il nord, con sicurezza, ma le distanze stellari sono misurate in anni luce, e la stella che io vedo può essere scomparsa 10.000 anni fa.
La luce è violenta, i miei occhi, dopo anni di navigazioni ora mostrano la sua violenza. Pure a terra devo inforcare lenti da sole, anche nei giorni nuvolosi.
La luce nasce dal magma del sole: se la Terra precipitasse nel Sole si dissolverebbe in meno di un secondo.
L’uomo inonda di luce le sue città, le rende visibili nella notte dai satelliti orbitanti intorno alla terra. Lontano da essa vi è solo la partenza per un altrove infinito e la terra non esisterà più per i partenti.


 
Condividi su Facebook